','auto');ga('send', 'pageview');

europeo - Blog - Studio Amich - Consulting Engineers

Vai ai contenuti

Menu principale:

Come ottenere formazione gratuita in ambito Privacy in conformità al nuovo Regolamento Europeo 679/2016

Studio Amich - Consulting Engineers
Pubblicato da in FORMAZIONE ·
Tags: fondiinterprofessionalifondimpresaformziendaormazioneprivacygratisregolamentoeuropeo679/2016






Oggi gli imprenditori, gravati da oneri finanziari e fiscali, nella scelta di consulenti e formatori per i corsi su privacy e protezione dei dati, sottovalutano l’importanza della formazione in tale campo (ma non solo) e si affidano sempre più a società/consulenti che praticano il prezzo più basso.

 
Ciò ha come conseguenza, nella migliore delle ipotesi, di ottenere formazione erogata da professionisti inesperti, alle prime armi, che non possono offrire un valore aggiunto all’azienda.

 
E’ possibile, attraverso i fondi interprofessionali, ovviare a questo problema.

 
Infatti l’azienda, attraverso l’adesione gratuita a tali fondi, può usufruire della formazione, senza doversi preoccupare di pagare il docente.

 
Studio Amich - Consulting Engineers, ha esperienza ultraventennale in consulenza e formazione privacy e si occupa gratuitamente, tra le altre cose, di:
 
1)      verificare il fabbisogno formativo in azienda;
2)      Organizzare i corsi di formazione;
3)      Erogare la formazione;
4)      Rilasciare attestati validi per legge;
5)      Gestire gli aspetti burocratici e amministrativi.
 
 
Per aderire ai fondi contattaci adesso ai seguenti numeri/indirizzi:
Ing. Claudio Amich
347.5923479
081.0117148
info@studioamich.it

 
 
Buon lavoro
www.studioamich.it
 
 



Entro il 25 Maggio 2018 adeguamento al nuovo Regolamento Europeo Privacy (UE 679/2016)

Studio Amich - Consulting Engineers
Pubblicato da in PRIVACY ·
Tags: maggio2018scadenzaadeguamentoprivacyregolamentoeuropeoUE679



  • Adeguamento al nuovo Regolamento Europeo per la Privacy (Reg. UE 2016/679)

Alla data del 25 Maggio 2018, tutte le aziende dovranno essere già adeguate al nuovo Regolamento Europeo sulla Privacy, che prevede sostanziali modifiche rispetto al vecchio Decreto Lgs. 196/03.

Il nuovo regolamento prevede un aumento delle sanzioni a carico delle imprese che non risulteranno in linea con i requisiti dello stesso.





Torna ai contenuti | Torna al menu