','auto');ga('send', 'pageview');

02/2020 - Blog - Studio Amich - Consulting Engineers

Vai ai contenuti

Menu principale:

IN ITALIA C'E' ANCORA MOLTO DA FARE SULLA FORMAZIONE

Studio Amich - Consulting Engineers
Pubblicato da in FORMAZIONE ·
Tags: formazioneinnovazionecostoadempimentoinvestimentopersonaleaziendaleincentiviPMIfondiinterprofessionali

In Italia c'è ancora molto da fare sulla formazione...

Il grafico sopra è indicativo della situazione italiana in quest'ambito.

Per esperienza personale posso dire che nelle PMI la formazione è vista spesso come come un mero adempimento burocratico ed un costo e non come un investimento. Eppure oggi chi non innova e/o non fa crescere il proprio personale aziendale rischia di estinguersi.

Ciò trae origine dalla convizione che, soprattutto nelle PMI, la formazione non sia necessaria in quanto si ritiene che il personale operante sia già qualificato. La conseguenza è che, non riuscendo ad innovare, esse operano in campi dove la concorrenza è spietata ed i margini di guadagno sono sempre più risicati.

Esistono oggi molti incentivi che possono ridurre o addirittura annullare i costi per la formazione in azienda (vedi anche i fondi interprofessionali).









ATTESTATI SICUREZZA SUL LAVORO SCADUTI, CHE FARE?

Studio Amich - Consulting Engineers
Pubblicato da in FORMAZIONE ·
Tags: attestatisicurezzasullavoroscadutiaggiornamenti

Molti clienti rilevando la presenza in azienda di attestati sulla sicurezza sul lavoro scaduti (perchè sfuggiti al controllo o per una "svista" dei responsabili), mi chiedono se è necessario ripetere per intero i corsi o effettuare semplicemente degli aggiornamenti.


Se si superano il termini previsti, che decorrono dal giorno del conseguimento dell'attestato, allora lo stesso può ritenersi scaduto. Ciò non vuol dire che il dipendente perda la propria formazione, ma solo che è temporaneamente non coperto a fronte di eventuali controlli degli organi competenti, che possono comminare una sanzione al datore di lavoro.


Nessuna preoccupazione quindi, è però necessario che venga effettuata al più presto la formazione per aggiornare l'attestato scaduto.


Di seguito sono riportati i termini entro i quali provvedere all'aggiornamento degli attestati:

RSPP Datore di Lavoro (Rresponsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione): 5 anni;
RLS (Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza): 1 anno;
Addetti antincendio alle emergenze: 3 anni;
Addetti al primo soccorso: 3 anni;
Formazione generale: non ha scadenza;
Formazione specifica lavoratori: 5 anni.
Preposti: 5 anni;
Dirigenti: 5 anni;
Attrezzature di Lavoro (carrelli elevatori, piattaforme di lavoro elevabili (PLE), gru su autocarro, escavatore (terne, pale gommate ecc.), trattori…): 5 anni


Se possiamo esserti d'aiuto, o hai bisogno di formazione per aggiornare i tuoi attestati sulla sicurezza sul lavoro, puoi contattarci qui.







Torna ai contenuti | Torna al menu